Giuria 2020

REGINA PESSOA (website)
Dal 1992, lavora presso lo studio Filmógrafo con Abi Feijó (regista pluripremiato, presidente dell’ASIFA Internazionale e presidente della Casa da Animação di Oporto), per il quale ha curato l’animazione di Os Salteadores (I fuorilegge, 1993), Fado Lusitano (1995) e Clandestino (2000). Sempre con Abi Feijò è coautrice di Ciclo Vicioso (Circolo vizioso, 1996) e Estrelas de Natal (Stelle di Natale, 1998). Il suo primo film, A Noite (La notte, 1999), vince numerosi premi in tutta Europa. Creato con la tecnica dell’incisione e della pittura su lastre di gesso – che richiede tempi di realizzazione lunghissimi, anche solo per pochi minuti di film – è un’opera al tempo stesso poetica e minuziosa, che racconta le paure, le ombre e i silenzi notturni di una bambina. Sei anni dopo, termina História Tragica com Final Feliz (Storia tragica con finale felice, 2005) che vince, tra gli altri, il prestigioso Annecy Cristal per il miglior cortometraggio agli Annecy Awards 2006. Caratterizzato da un disegno duro, definito da dense linee nere, il film ci trasporta nuovamente nella storia, dolce, di una bambina, il cui cuore batte troppo forte. È un ragazzo “diverso”, alle prese con i suoi demoni, il protagonista del corto pluripremiato, Kali, o Pequeno Vampiro (Kalì, il piccolo vampiro) ha ricevuto diversi premi prestigiosi fra cui il premio Hiroshima nel 2012 al Festival internazionale di animazione di Hiroshima. Nel 2019 presenta ad Imaginaria l’opera Uncle Thomas alla quale verrà assegnato il premio quale miglior corto di animazione.

ROBERTO CATANI (website)
Diplomato in Disegno Animato nel 1986 presso l’Istituto Statale d’Arte “Scuola del libro” di Urbino, dal 1988/89 e dal 2016/17 docente di laboratorio di “Arte del Disegno Animato” presso lo stesso Istituto, dal 2017/18 docente di laboratorio presso la sezione di multimedia del Liceo Artistico “Mengaroni” di Pesaro. Più volte selezionato per la mostra degli illustratori alla Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, collabora con la rivista Lo straniero diretta da Goffredo Fofi e la rivista Gli Asini realizza illustrazioni per FATATRAC ed. e ZOOLibri. Nel 2001 ha realizzato l’illustrazione per il manifesto del Festival Internazionale del corto metraggio di Clermont-Ferrand e nel 2001 e 2002 per il Festival Internazionale del corto metraggio di Siena. Nel 2003 realizza il manifesto per il festival del cinema di animazione Cartoons on the bay di Positano.  Nel 2017 realizza le illustrazioni per la il manifesto del festival del cinema “Presente italiano” di Pistoia. Nel 1998 è invitato alla Mostra del Cinema di Pesaro all’esposizione mondiale per i 100 anni del cinema di animazione e agli incontri su “Arte e Animazione” organizzati dall’Asifa Italia al Museo d’Arte Moderna di Torino. Ha esposto i suoi disegni e films alle mostre sul cinema di animazione italiano di Trento e di Roma (palazzo Trevi). Nel 2001 è invitato a partecipare agli Incontri Internazionali sul cinema di Animazione a Saint-Quay Portreux in Francia.    Partecipa con lo stesso al 7° Festival Internazionale di Film sull’Arte Contemporanea  “ARTECINEMA” di Napoli e all’ Open roads: new italian cinema al Lincoln Center di New York. Nel 2005 partecipa con i suoi films ad eventi dedicati al cinema italiano a Londra, Annecy , Berlino e Lille. Nel giugno 2006 realizza le animazioni per “ombre dal lupercale” (piazza tevere,Roma), proiezione collettiva di sequenze animate alla quale partecipano tra gli altri ; Kiki Smith, Maureen Selwood, Kristin Jones. Nel 2007 espone i suoi film e disegni a Annecy,Treviso (corti inquieti),Bustoarsizio (cartoons all’italiana). Ha esposto i suoi disegni e films a Trento, Roma , Annecy, Londra, Berlino, Lille, Treviso e alla Biennale del Disegno di Rimini. Nel 2014 ottiene il Diploma Honoris Causa al CSC Piemonte, Scuola Nazionale del Cinema.

ERIC RITTATORE
Eric Rittatore, meglio noto come Gatto Zeneise, dal 2002 scrive di Animazione sul blog giornalistico www.afnews.info fondato da Gianfranco Goria. Dal 2016 collabora regolarmente con il simposio internazionale su computer grafica e tecnologie digitali “VIEW Conference” di Torino, per il quale cura e organizza anche un  convegno alle OGR dedicato al regista giapponese Isao Takahata. Dal 2017 diventa membro dell’associazione culturale “Cartùn” creata a Genova dal critico e storico dell’Animazione Giannalberto Bendazzi, rappresentandola in varie occasioni, come ai Festival “Il Cinema ritrovato” di Bologna e “Corti da Sogno” di Ravenna, e alla Biennale del Corto di Vicenza. E’ stato reporter ufficiale accreditato alla Society for Animation Studies-SAS conference di Vicenza (2017) e Lisbona (2019), e membro della giuria presieduta dal regista e animatore francese Michel Ocelot alla seconda edizione del premio speciale Donne Si Fa Storia, proclamato al festival Edera di Vicenza e assegnato durante la Mostra del cinema di Venezia (2019).