Giuria Imaginaria 2019

MICHELE BERNARDI (studiografus.it)
Durante gli anni Ottanta ha lavorato alla serie tv Pimpa, creata da Altan, e a diversi episodi de La Linea di Cavandoli. Ha realizzato diversi videoclip d’animazione per i Tre Allegri Ragazzi Morti, Le luci della centrale elettrica, Prozac+, 24 Grana e altri. Ha inoltre collaborato con i fumettisti Maicol & Mirco e Igort.
Alcuni cortometraggi animati, come Djuma, Senza Testa, for Pina, Venditori ambulanti e l’ultimo Mercurio sono stati in programma e in concorso nei più importanti festival internazionali dedicati all’animazione, tra i più famosi quelli di Annecy, Zagreb, Melbourne, fino a quelli di Amsterdam, Tallin e Istanbul e Rio.
Recentemente ha collaborato alla realizzazione di spot pubblicitari per Barilla Mulino Bianco, Chicco, Ikea Germania, Istat e Pomellato Nestlè e animato una serie di spot per la trasmissione Rai3 Viva la Crisi. Per La tempesta film – Rai cinema ho realizzato i titoli animati per Asino Vola di Marcello Fonte e Paolo Tripodi e Fraulein di Catrina Carone. Per l’Ayrton Senna Institute ha animato uno spot sull’indimenticato campione di Formula1. Come autore di corti di animazione ha conseguito diversi premi tra cui il Bit Movie di Riccione, il Jazz bit di Turku in Finlandia nel 1994 e il Foreign Animation Silver Award al 13th Shangai Television Film; nel 2018 ha vinto il premio come miglior cortometraggio animato ai festival internazionali di Animaphix ed Imaginaria con il film Mercurio.

FUSAKO YUSAKI
È una designer, artista e scultrice giapponese nota per i suoi lavori di animazione con la plastilina (claymation) che ha eseguito in Italia, dove vive dal 1964. Si è in seguito affermata in questo campo anche in Svizzera e in Giappone. Dopo gli studi in design creativo si è specializzata nell’animazione con la tecnica della plastilina. Nel 1964 si è stabilita a Milano e nel 1971 ha vinto il Bagatto d’oro con gli short pubblicitari del Fernet Branca per Carosello. Sua la notissima sigla dell’Albero Azzurro, il programma per ragazzi della Rai. Con il personaggio Peo ha realizzato più di 50 episodi. Con Gallucci, nella collana Stravideo, ha pubblicato Peo gioca con i grandi pittori. È stata membro di giuria dei più prestigiosi festival di cinema d’animazione: nel 1989 ad Annecy in Francia, nel 1990 ad Hiroshima in Giappone, nel 2000 a Zagabria in Croazia, nel 2002 ad Espinho in Portogallo e nel 2003 a Wissembourg in Francia. Nel 2004 vince il premio alla carriera al Festival Internazionale Del Cinema D’Arte di Bergamo. Nel 1989 le viene assegnato il riconoscimento come Donna artista dell’anno dalla Fondazione culturale Avon. Tra le varie attività, tiene lezioni su illustrazioni tridimensionali e sul passo uno all’Istituto Europeo di Design di Milano, con il quale collabora per molti anni anche nella realizzazione dei propri film. Il Museo Hara di arte contemporanea di Tokyo ospita la serie completa dei suoi filmati. (scheda su Wikipedia)

SERGIU NEGULICI
Formatosi presso la Graduate School of Arts pagamen’ “Nicolae Tonitza” di Bucarest (1989-1993) e all’Accademia delle Belle Ar’ di Bucarest (1993-1998), specializzandosi in scultura.
Ha lavorato nel mondo dell’animazione prima presso Visual Effects di ABIS Studio e successivamente presso Reniform Studio.
La sua splendida opera prima The Blissful Accidental Death, che ha vinto (ex-aequo) anche ad Imaginaria lo scorso anno, ha ricevuto premi e riconoscimenti nei principali festival internazionali di animazione (Annecy, Animateka, Hiroshima, etc).